Il gas ad Ivrea 2018-06-04T20:38:45+00:00

Project Description

Collana: Storia del Canavese

Editore: Bolognino editore
Numero pagine: 141
Formato cm. 11,5 x18
Anno di pubblicazione: settembre 2001
Prezzo E. xx
ISBN xxx-xx-xxxxx-xx-x

ACQUISTA

Il gas ad Ivrea. Storia di una cooperativa

Tiziano Passera

Bolognino editore/Azienda energia e gas Ivrea

«L’AEG ha compiuto cento anni. Un traguardo importante per qualsiasi società, un traguardo eccezionale per una esperienza di cooperazione in un territorio come il Canavese, caratterizzato nel secolo scorso dalla presenza della grande industria. Un’esperienza antica questa “cooperativa di consumatori”, ma allo stesso tempo la più moderna per la sua capacità di garantire (forse meglio di qualsiasi legge o associazione) la difesa dei consumatori. Un’esperienza che costituisce un patrimonio di questo territorio e che potrebbe essere presa ad esempio ed estesa ben fuori dai confini locali quale risposta più adeguata alla sempre più giustamente estesa domanda di efficienza, sicurezza e garanzia per il consumatore. Ed è con questo spirito che la cooperativa AEG si accinge ad affrontare il suo secondo secolo di vita.

».

Sono tempi duri per l’azienda elettrica sempre più in passivo, e a poco serve l’appello lanciato nel mese di luglio 1909 affinchè gli utenti usino lampadine prodotte dalla Cooperativa. La fine dell’anno vede un nuovo cambio di guardia ai vertici dell’azienda: la vigilia di Natale nelle cariche di Presidente e vicepresidente vengono eletti rispettivamente Filippo De Angelisi e Giovanni Stagiotti. I due resteranno in carica per poco meno di due anni, venendo sostituiti il 4 novembre 1911 dagli ingegneri Camillo Olivetti ( presidente) e Giuseppe Borello ( vicepresidente). Ed è proprio sul finire del primo decennio che sulla scorta di pareri richiesti ad alcuni tecnici specializzati che si studiano i provvedimenti ritenuti più opportuni per passare dalla distribuzione di corrente continua a quella di corrente alternata, passaggio che tuttavia rimarrà per qualche anno in sospeso ( sino al 1012) per via delle notevoli spese che la trasformazione richiede. Al 1910 risalgono anche le prime trattative con Comune per introdurre l’illuminazione elettrica in luogo di quella a gas: la trasformazione si concretizza nei primi mesi del 1911, con la sperimentazione di lampade a filamento metallico da 75 candele in Via Palestro, mentre in via Arduino vengono usate per la prima volta lampade ad arco.

categorie

Contact Info

tguto.icdu2

Phone: t4h2 4h

Mobile: h56y7 h

Fax: 7h5nju6u mnj

Libreria eCommerce - Bolognino Editore Ignora