Il Giacosa di Ivrea. Storia di un teatro 2018-06-04T20:38:42+00:00

Project Description

Collana: Storia del Canavese

Editore: Bolognino editore
Numero pagine: 168
Formato cm. 11,5 x18
Anno di pubblicazione: 1994
Prezzo E. 14
ISBN XXX-XX-XXXXX-XX-x

ACQUISTA

Il Giacosa di Ivrea. Storia di un teatro

Daniela Broglio, Paola Peila

Bolognino editore

«Una ricostruzione della storia del Teatro Civico cittadino, dalla sua edificazione ai giorni nostri, è l’intento forse un po’ ambizioso che si propone questa nostra pubblicazione. Il progetto è articolato secondo due fili conduttori che si snodano parallelamente: da una parte i principali avvenimenti architettonici, che hanno caratterizzato la storia dell’edificio teatrale, e dall’altra gli spettacoli rappresentati sul palcoscenico del Giacosa. Attraverso l’intreccio dei diversi livelli di lettura, si presentano ipotesi interpretative di alcuni eventi principali, tentando di leggere la storia locale con un respiro più generale, ma non generico. Con la massima semplicità, e senza alcuna velleità di ritrovare documenti esclusivi, ma con l’intento di realizzare un’esposizione chiara e sistematica, abbiamo messo mano alla ricerca. Purtroppo le fonti relative al nostro Teatro Civico sono estremamente disperse, e non esiste un corpo organico a cui fare riferimento. Tuttavia i documenti consultati hanno conservato una quantità di notizie, giudizi, proposte, note di spesa, nomi di decoratori, contratti e dissidi con le compagnie, proposte di spettacoli, che delineano un singolare ritratto delle vicende del nostro teatro. Di particolare interesse le locandine degli spettacoli, che si presentano nell’800, secondo un costume per oggi insolito, come avvisi di carattere personale, oppure in epoche più recenti così ricche di grandi nomi, da suscitare un nostalgico rimpianto per le stagioni passate…».

Quando nel 1900 furono eseguiti i lavori di restauro al loggione ed ai palchi, è presumibile che si pensasse alle celebrazioni del Bimillenario di Ivrea. Si tratto infatti di un grandioso avvenimento, come si evince dal programma, che prevedeva due Esposizioni, una industriale e l’altra agricolo-enologica, rispettivamente con 200 e 150 espositori, l’inaugurazione di una lapide monumentale del Calandra, un convegno dei Fanciulli canavesani e un Congresso storico, oltre alla realizzazione di cartoline postali ricordo e di una medaglia commemorativa…

categorie

Contact Info

tguto.icdu2

Phone: t4h2 4h

Mobile: h56y7 h

Fax: 7h5nju6u mnj

Libreria eCommerce - Bolognino Editore Ignora