Il lavoro in Canavese 2018-06-04T20:38:42+00:00

Project Description

Collana: Storia del Canavese

Editore: Bolognino editore
Numero pagine: 215
Formato cm. 11,5 x18
Anno di pubblicazione: 2005
Prezzo E. xx
ISBN XXX-XX-XXXXX-XX-X

ACQUISTA

Il lavoro in Canavese. Miniere, artigianato, industrie Olivetti

Pietro Ramella

Bolognino editore

« Il Canavese è un territorio antropizzato sin dalla Preistoria, con segni di attività umane come attestato da ritrovamenti archeologici e da testimonianze di autori classici e di cronache medievali. Nelle età moderna e contemporanea lo sviluppo demografico e la capacità operativa dei suoi abitanti hanno consentito una significativa crescita nelle produzioni agricole, artigianali e poi industriali. Le attività economiche indagate in questo studio escludono l’agricoltura ed i servizi; si riferiscono al territorio del Canavese, delineato nel nostro studio L’identità del Canavese (Ivrea, 2004, pp. 2014-214). Le attività produttive a livello locale, come i prodotti di terracotta, macine, tessuti, macchine, oggetti di metallo, hanno tradizioni di secoli, a partire dal neolitico sino all’alba della rivoluzione industriale. L’indagine vaglia antiche aree minerarie, come lo sfruttamento delle aurofodinae della Bessa, miniere d’oro a cielo aperto tributarie di Eporedia. Imponente è stata l’attività edilizia in età romana, come documentano i resti della città di Eporedia: strade, ponti, teatro, anfiteatro, terme, cloache, mura, templi, edifici pubblici. Sullo sfruttamento di miniere di ferro e di rame notizie certe si hanno solo nel basso medioevo, come ricordato nei locali Statuti comunali…Numerosi dati statistici, fotografie, disegni e mappe, aiutano il lettore ad entrare in questa grande realtà economica che è stata ed è il Canavese. Lo studio può essere utile al docente, allo studente, al cultore della storia e dell’economia. Può servire a far comprendere ad un eventuale investitore che la terra e la gente del Canavese hanno antiche tradizioni di serietà e di saper fare. E con successo come hanno dimostrato  Camillo ed Adriano Olivetti, coadiuvati da migliaia di Canavesani ».

Ivrea, 21 gennaio 2005

Pietro Ramella

Il ferro
Nel Canavese dei secoli scorsi e sino al 1973 vengono sfruttate importanti miniere di minerali di ferro, queste con quelle della Valle d’Aosta, costituiscono il maggiore giacimento di ferro delle Alpi occidentali. Gli Statuti di Traversella del 1447 e quelli di Brosso del 1505 evidenziano l’importanza economica delle miniere per quelle comunità…

categorie

Contact Info

tguto.icdu2

Phone: t4h2 4h

Mobile: h56y7 h

Fax: 7h5nju6u mnj

Libreria eCommerce - Bolognino Editore Ignora