Novecento – Vol. 6 2018-06-04T20:38:42+00:00

Project Description

Collana: Canavese 100 secoli – vol. VI

Editore: Bolognino editore
Numero pagine: 215
Formato cm. 11,5 x18
Anno di pubblicazione: aprile 2012
Prezzo E. 27
ISBN 978-88-95704-37-1

ACQUISTA

Novecento

Pietro Ramella

Bolognino editore

« Dall’energia elettrica alla potenza nucleare, dal telefono al telefonino, dalla fabbrica per catene alla multinazionale, dai grandi cotonifici ai call center, dalla bicicletta all’automobile, dalle macchine per scrivere e da calcolo al computer, dal manifesto all’info-point, dall’aratro alla scrivania, dalla bottega al supermercato, dal risparmio al consumismo, dalla fame all’obesità, dal pane e salame all’hot-dog, dal cinematografo alla televisione, dalla disoccupazione rurale e industriale alla disoccupazione, dalle 10 ore alle 8 ore alle 5 ore (purtroppo), dalla balera alla discoteca, dalla castità alla pornografia, dal matrimonio al divorzio, dalla casalinga alla manager, dall’analfabetismo alla laurea, dalla scoperta del Polo Nord alla scoperta della Luna, dal Concilio Vaticano I al Concilio Vaticano II, dalla Monarchia alla Repubblica, dal Socialismo al Fascismo e alla Resistenza, dalla I e II Guerra mondiale alle marce sulla pace, dall’Italia all’Europa, dalla Lira all’Euro, dalla Democrazia (imperfetta) al capitalismo selvaggio, dalla Cassa di risparmio al bancomat, da Wall Strett alle azioni-spazzatura… Queste alcune delle migliaia di trasformazioni avvenute durante il Novecento ad Ivrea, nel Canavese, in Piemonte, in Italia, in Europa e nel mondo intero… Questo studio sul Novecento è un’opera di sintesi che apre una nuova frontiera sul nostro territorio. Può essere utile, in particolare per i giovani, che non hanno vissuto giorni tristi e luminosi di quello che gli storici definiscono il “secolo breve”…».

La canapa

Fin verso il 1960 nei paesi dell’Eporediese ogni famiglia contadina aveva due o tre pros ‘d canva (proche, lunghe strisce di terreno coltivate a canapa), quanto bastava per le esigenze di tessuto di canapa nell’anno. La canapa veniva coltivata come il granturco; la canapa come è noto è un arbusto che cresce sino a due metri di altezza, quando è maturo ha l’aspetto di una canna. Nel mese di agosto le piante di canapa venivano estirpate, raccolte in fasci e poi messe a macerare per una settimana: a Pavone nel rio Ribes o aua russa; a Romano nelle vasche comunali, costruite in Canton Gurgo ( secondo una delibera del Consiglio comunale di Romano del 22 luglio 1900, a partire dal 13 agosto di ogni anno, per 15 giorni, l’acqua della roggia del comune veniva riservata per la macerazione della canapa; a Perosa e a Parella nel torrente Chiusella. Di seguito si facevano asciugare i fasci di canapa, venivano spezzati i canaveuil e si otteneva la scorza filamentosa che veniva poi lavorata dal picinin (pettinatore), ottenendo due qualità di fibra di canapa: la rista e il rucket…

categorie

Contact Info

tguto.icdu2

Phone: t4h2 4h

Mobile: h56y7 h

Fax: 7h5nju6u mnj

Libreria eCommerce - Bolognino Editore Ignora