Perosa nell’Anfiteatro Morenico di Ivrea 2018-06-04T20:38:45+00:00

Project Description

Collana: Luoghi del Canavese

Editore: Bolognino editore
Numero pagine: 168
Formato cm. 11,5 x18
Anno di pubblicazione: agosto 2011
Prezzo E. 22
ISBN 978-88-95704-29-6

ACQUISTA

Perosa nell’Anfiteatro Morenico di Ivrea

Pietro Ramella

Bolognino editore/Centro studi Canavesani

«Perosa è un’antica comunità presente nell’Anfiteatro Morenico di Ivrea da almeno 26 secoli. Lo testimonia la tomba a tumolo di un principe di cultura celtica scoperta nel 1796 nei terreni del conte Carlo Francesco Baldassarre Perrone di San Martino. I reperti recuperati nella tomba sono poi andati dispersi. E’ probabile che il piccolo insediamento di contadini del Neolitico medio (V millennio a.c.) presente sull’altura ove poi sorgerà il Castello di San Martino, utilizzasse terre fertili di pianura esposte al sole per le coltivazioni e il pascolo dei bovini. La collina morenica di Perosa in età romana ha ospitato una villa rustica, sede di una famiglia di agricoltori e della servitù, per la coltivazione delle vicine terre centuriate a cereali e con vigneto. Dal XII sec. d.c. in avanti esiste una documentazione sugli insediamenti umani di Moyranus (Morano) e di Petrosa (Perosa). dal 1263 conosciamo i nomi dei due Consoli di nome Jacob delle comunità di Perosa e Morano e di 52 uomini atti alle armi per combattere i berrovieri (ladri di strada e delle comunità rurali) che imperversavano in Canavese, Monferrato, Vercellese e Pavese. Le guerre del Canavese del XII secolo danneggiano le comunità rurali: gli abitanti di Moyranus, per difesa, si trasferiscono nella vicina Petrosa. Nelle guerre del XVI secolo tra Francia e Spagna per il controllo del Piemonte, nl 1552 viene distrutto il Castello di San Martino, fortezza che difendeva il territorio, compresa Perosa… Nell’ambito delle pubblicazione per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia è doveroso ricordare un personaggio che operò e visse per anni a Perosa, il Generale Ettore Perrone di San Martino, capitano di Napoleone nelle Campagne di Prussia, Polonia, Russia e Spagna (1808-1815) condannato a morte per aver sostenuto in Piemonte i moti libertari del 1821, Maresciallo di campo del Dipartimento della Loira (1839) durante il suo esilio in Francia, Deputato di Ivrea al Parlamento, Ministro degli Esteri e Presidente del Consiglio dei Ministri del Piemonte (1848), protagonista militare e politico negli anni della 1° Guerra di Indipendenza d’Italia, caduto a Novara nel 1849 al comando della III Divisione dell’Esercito piemontese. Ettore Perrone San Martino, una vita per la libertà dei popoli d’Europa e d’Italia».

29 giugno 2011

Festa dei Santi Pietro e Paolo

A Perosa nel passato la famiglia era molto unita; ogni suo componente, anche se con rapporto di parentela non molto stretto, frequentava sovente gli altri parenti, dando alla famiglia una dimensione ed una estensione a noi sconosciuta. I vari componenti della famiglia si davano consigli, prendendo parte alle decisioni più significative e condividendo problemi, gioie e dolori (in occasione di nascite, matrimoni, morti) si tenevano dei consigli di famiglia informali, ma molto utili. Venivano inoltre discussi i vari aspetti connessi con la vita e il lavoro nei campi, le decisioni in merito al tempo della semina e del raccolto del grano, meliga, fieno, patate e legumi; al periodo più propizio per la vendemmia e per fare il vino, per uccidere il maiale e confezionare il salame…

categorie

Contact Info

tguto.icdu2

Phone: t4h2 4h

Mobile: h56y7 h

Fax: 7h5nju6u mnj

Libreria eCommerce - Bolognino Editore Ignora